Cattolica Eraclea, intimidazione nella notte: fucilate contro l’auto di un ingegnere

CATTOLICA ERACLEA. Alcuni colpi di fucile sono stati sparati nella notte tra sabato e domenica contro l'auto di un giovane ingegnere cattolicese. Ad essere presa di mira da ignoti malviventi è stata la Fiat Bravo grigia dell'ingegnere Francesco Campisi, 39 anni, sposato, libero professionista del luogo. La sua auto è stata raggiunta da diversi colpi di fucile calibro 12 sparati sui finestrini mentre la Fiat Bravo era parcheggiata in via Papa Giovanni XXIII, che si trova nella zona di contrada Zubbia, proprio davanti l'abitazione dell'uomo.
Il rumore dell'esplosione ha svegliato intorno alle tre e mezza della notte scorsa lo stesso proprietario oltre che alcuni vicini di casa. Sul posto sono giunti i carabinieri della locale stazione, guidati dal maresciallo Liborio Riggi, che hanno già avviato le indagini nel tentativo di fare luce sulla grave intimidazione. Nel luogo dell'atto intimidatorio sono poi arrivati per ulteriori rilievi specifici anche i carabinieri del Nucleo operativo e della Sezione scientifica della compagnia di Agrigento coordinati dal capitano Giuseppe Asti.
La camiciatura di una cartuccia di fucile calibro 12 esplosa è stata rinvenuta all'interno dell'auto sul sedile ed è stata sequestrata dai militari dell'Arma per ulteriori accertamenti. A quanto pare un'altra cartuccia sarebbe stata poi rivenuta a terra vicino all'auto presa a fucilate. Gli investigatori hanno già sentito l'uomo che ha sporto denuncia ma non ha saputo fornire elementi utili alle indagini affermando di non aver avuto con nessuno problemi che possano aver provocato un gesto simile.
Le indagini dei carabinieri proseguiranno a tutto campo e nel massimo riserbo al fine di individuare movente e autori dell'atto intimidatorio anche se comunque non sarà una missione semplice considerando che nessuno ha visto niente anche se i colpi di fucile sono stati sentiti. Nella zona in cui era posteggiata l'auto non ci sono impianti di videosorveglianza che possano dare un contributo alle indagini dei carabinieri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X