Bus scoperti e trenini per i turisti in centro a Sciacca, bando per i privati: servizio al via in estate

SCIACCA. A Sciacca potranno circolare i bus scoperti ed i trenini turistici su gomma. La giunta municipale ha approvato le direttive per istituire un servizio di trasporto da anni funzionante in tutte le principali città turistiche del mondo. Un servizio che potranno svolgere privati. E l'obiettivo dell'assessore comunale ai Servizi a rete, Gaetano Cognata, è di far partire il servizio entro la prossima stagione estiva. «È un servizio per la nostra città innovativo - dichiarano il sindaco, Fabrizio Di Paola, e l'assessore Gaetano Cognata - che andrà a potenziare l'offerta al turista. Sciacca si allinea così con le migliori località turistiche del mondo dove da tempo circolano i bus scoperti o trenini su gomma. Questi veicoli permetteranno ai visitatori una migliore conoscenza delle attrattive culturali, monumentali e turistiche della nostra città. L'attivazione del servizio consentirà anche di creare una economia, con nuovi posti di lavoro». A tal proposito, la giunta ha approvato ieri la delibera che stabilisce le direttive per il rilascio dell'autorizzazione allo svolgimento del «Servizio di trasporto su strada di persone a fini turistico-ricreative». Con lo stesso provvedimento, l'amministrazione ha dato mandato al dirigente della polizia municipale di porre in essere ogni atto riguardante l'avvio del servizio. I bus scoperti e i trenini gommati si muoveranno lungo un itinerario prestabilito e con fermate che terranno conto delle caratteristiche storiche, architettoniche, culturali, paesaggistiche della città. L'esercizio dell'attività di trasporto persone con trenino gommato è subordinato al rilascio di apposita autorizzazione, la cui validità è limitata al territorio comunale. Il servizio non comporterà alcuna spesa da parte del Comune. «Grazie a questi mezzi - dice l'assessore Cognata - la gente potrà girare per il centro storico, che immaginiamo già chiuso al traffico automobilistico, e godere della bellezza dei nostri monumenti, conoscendone la storia. È quello che viene fatto nelle città turistiche e noi ci vogliamo adeguare. Il privato dovrà dotarsi dei mezzi - aggiunge Cognata - ma con lo sviluppo turistico della nostra città avrà già un buon bacino di utenza che gli garantirà guadagno e la possibilità di creare posti di lavoro». Questo servizio non sarà offerto anche per le località balneare e non raggiungerà gli alberghi che si trovano anche in zone distanti dal centro storico della città. «Le spiagge saranno raggiunte dal servizio di trasporto già operante e che potrà essere ulteriormente potenziato - dice Cognata - ma non dal bus scoperto che, invece, consentirà ai turisti di godere del centro storico della nostra bella Sciacca». Le fermate, gli attestamenti e le fasce orarie di svolgimento del servizio saranno stabilite dalla polizia municipale. Così è previsto nelle direttive approvate dalla giunta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook