Il Comune di Sciacca mette in vendita parte dei beni, Si cercherà di ricavare quasi un milione

Agrigento, Archivio

SCIACCA. Il dirigente del sesto settore Patrimonio del Comune, Aldo Misuraca, ha fissato per il 7 marzo prossimo l'asta pubblica per la vendita di cinque immobili di proprietà comunale. L'asta inizierà alle ore 11, nei locali dell'ufficio tecnico del Comune. L'avviso, il bando di gara, il capitolato generale e altri utili documenti possono essere consultati nel sito internet del Comune di Sciacca. Il primo lotto comprende l'immobile in contrada Sovareto denominato "Baglio Maglienti" con prezzo a base d'asta 240 mila euro. Il secondo una struttura, poco distante dal baglio, nella contrada Sovareto, denominata "Pizzeria Punker", con prezzo a base d'asta 150 mila euro. Poi un magazzino, in località Ferraro, con piano terra e prezzo a base d'asta 310 mila euro. Questi immobili sono stati ottenuti dal Comune nell'ambito della transazione Sitas a parziale copertura dei crediti che l'ente vantava nei confronti della società che ha realizzato quattro alberghi in contrada Sovareto. Il lotto numero quattro comprende un immobile, sito in contrada Montagna, che prima ospitava una scuola rurale, per il quale la vendita parte da 140 mila euro. Quest'immobile nel passato è stato anche occupato abusivamente e si è reso necessario l'intervento della Polizia municipale per farlo sgomberare. Il quinto lotto riguarda un terreno, di 700 metri quadrati, in via Antonello da Messina, con prezzo a base d'asta 24.955 euro. Le offerte vanno presentate entro le ore 10 del 7 marzo. L'unico bene che il Comune è riuscito fino ad oggi a vendere, lo scorso anno, per 150 mila euro, è stata l'ex scuola rurale di contrada Lumia. L'ha acquistata la cooperativa Arcobaleno, ma l'importo è andato, in gran parte, a compensare crediti che la cooperativa già vantava dall'ente. Sul piano delle alienazioni e valorizzazioni che riguarda questi beni si è già espresso il consiglio comunale. Per il resto, a seguito della manifestazione d'interesse per l'acquisto di beni comunali, sono arrivate proposte di acquisto di terreni e di alcuni immobili nella zona portuale. Il consiglio comunale ha approvato il piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari per l'anno 2013. Rispetto alle precedenti vendite è stata aggiunta l'ex scuola rurale di contrada Montagna (140 mila euro). Diverse offerte sono arrivate a palazzo di città per terreni dei quali è proprietario è l'ente. "Con questo piano - dice il vice sindaco e assessore al Patrimonio, Vincenzo Porrello - contiamo di recuperare, nel 2014, circa un milioni di euro che potranno essere spesi per investimenti". Le offerte, però, dovranno arrivare e nel passato i beni del Comune non hanno suscitato alcun interesse. Qualche offerta a palazzo di città è arrivata, invece, per altri immobili, non inseriti, però, in questo piano. Un nuovo tentativo per fare cassa quello che opererà l'ente in un momento di particolare crisi. Ancora qualche settimana e si conoscerà l'esito dell'asta che si terrà nei locali dell'ufficio tecnico comunale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook