Ribera, al cimitero poco spazio per le tombe

RIBERA. Un progetto di finanza per realizzare nuovi loculi e cappelle gentilizie nel cimitero comunale è stato presentato nei giorni scorsi da una ditta che opera nel settore e proposto all’amministrazione comunale che lo ha girato all’Ufficio tecnico diretto dall’ingegnere Salvatore Ganduscio. La richiesta, che è stata confermata dal sindaco Carmelo Pace nel corso della recente conferenza stampa di inizio d'anno, arriva in un momento difficile per quanti nel luogo sacro della città intendono trovare uno spazio per realizzare una cappella per la mancanza di aree. Negli anni passati, la giunta è intervenuta con la realizzazione di un centinaio di loculi che con il passare del tempo, però, sono stati già occupati, mentre altri potrebbero essere realizzati nell’arco di alcuni mesi, dal momento che, come ha confermao ieri l'assessore ai lavori pubblici Tommaso Pedalino, già si sono completate le procedure amministrative per l'affidamento dei lavori ad una ditta di san Piero Patti per un importo di 100 mila euro. Si prevede che nell’arco di 90 giorni (ma si spera di poter accorciare i tempi di realizzazione e per questo l'assessore Pedalino ha convocato i responsabili della ditta aggiudicataria per accelerare l’iter di realizzazione dell’intervento) centoventi loculi potranno essere disponibili e assegnati agli aventi diritto. L’amministrazione comunale da tempo si sta muovendo per la ricerca di nuove aree, finora difficili da acquisire per via di un vincolo della Sovrintendenza ai beni archeologici su un’area limitrofa al cimitero che si spera di potere superare. Possibilità di disporre di nuove aree permettendo l’ipotesi di poter costruire opere cimiteriali attraverso un progetto di finanza si sta facendo strada anche se ancora restano dubbi e perplessità sulla concreta fattibilità dell’intervento, alla luce anche dei possibili costi che potrebbero gravare sull’utenza. In merito a questo aspetto il sindaco Pace in conferenza stampa ha dichiarato che se la ditta «è in condizione di offrire prezzi equiparabili a quelli attualmente praticati dal Comune di Ribera», sarà «favorevole» dal momento che questa strada che verrebbe seguita comporterebbe un alleggerimento per il Comune in termini progettuali, di risorse finanziarie, di opere primarie». Il primo cittadino riberese ha reso noto che il prezzo praticato attualmente dal Comune è di milletrecento euro per loculo. «Se, invece, quello della ditta proponente dovesse essere, ad esempio, di 3mila euro, è chiaro che sarebbe più vantaggioso per i cittadini che l’ampliamento venisse fatto in proprio». La ditta che ha proposto il progetto di finanza ha già indicato come intende muoversi per i prezzi da praticare. Questi sono già indicati nel progetto, ma in questa fase si è ritenuto di non prenderli in considerazione dal momento che, come ha chiarito il dirigente del settore urbanistica e lavori pubblici ingegnere Salvatore Ganduscio, la documentazione presentata presenterebbe delle incongruenze, che dovranno essere vagliate con la ditta proponente nel corso di un incontro che si prevede sarà tenuto nei prossimi giorni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X