Licata, il sindaco sospeso dall'ordine degli avvocati dopo l'arresto

LICATA. Il consiglio dell'Ordine degli avvocati di Agrigento ha sospeso Angelo Balsamo, sindaco di Licata, finito ai domiciliari per le ipotesi di falsa testimonianza, truffa e corruzione in atti giudiziari. Il prefetto Nicola Diomede lo aveva già sospeso dalla carica di sindaco, dopo l'arresto. L'inchiesta, coordinata dal sostituto procuratore Salvatore Vella, dall'aggiunto Ignazio Fonzo e dal procuratore capo Renato Di Natale, ipotizza che Balsamo abbia costruito a tavolino una falsa testimonianza per una causa di risarcimento danni dopo l'incidente stradale di un minore.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X