Centro storico di Agrigento, censiti gli alloggi pericolanti: «Sono oltre cento»

Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Ci sono ancora 105 catapecchie, fra budelli di strade e vicoli fantasma del centro storico di Agrigento, ad essere a rischio crolli. Mentre gli agrigentini - dopo il cedimento dei solai e delle pareti interne della palazzina di via De Castro - tirano un sospiro di sollievo e, mentalmente o ad alta voce, ringraziano: "San Giurlannu senza dannu!", il Comune già da ieri mattina ha ripreso a censire tutti gli immobili sconquassati del ventre di Girgenti. Occorre aggiornare la mappatura delle case pericolanti, come del resto, poche ore dopo il crollo, aveva disposto l'assessore ai Lavori pubblici Gerlando Gibilaro.


IL SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL GIORNALE DI SICILIA DI OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X