Nasce il vino della Valle dei Templi: sarà presentato al Vinitaly

Agrigento, Economia

CANICATTI' Si chiama “Diodoros” e prende vita nei vigneti della Valle dei Templi l’ultimo vino della cantina CVA Canicattì che sarà presentato al Vinitaly il prossimo mese di marzo.

Il “vino della Valle”, un blend di nero d'Avola (90%), nerello cappuccio e nerello mascalese sapientemente dosati dall’enologo Tonino Guzzo, è frutto della collaborazione tra la cantina, che raccoglie più di 480 viticoltori e l’Ente Parco della Valle dei Templi, e segna il primo significativo risultato del più ampio omonimo “progetto Diodoros” per la tutela e la valorizzazione di una delle aree archeologiche più belle del Mediterraneo.

L’obiettivo, che vede alleati pubblico e privato è quello di creare un sistema culturale in cui il vino faccia da traino insieme alle altre eccellenze produttive del territorio, al rilancio del turismo in questi territori colpiti negli ultimi decenni da un vero e proprio processo di spopolamento.
Oltre ai vigneti infatti, nel territorio del Parco che si estende su una superficie di 1300 ettari, si producono l’ulivo, il mandorlo e il pistacchio, coltivazioni che affondano le proprie radici in una cultura millenaria e che oggi grazie alla combinazione dei fattori pedoclimatici e produttivi dell’area, presentano le caratteristiche tali da poter essere annoverati nel paniere dei prodotti “Born in Sicily”. Un giacimento di biodiversità unico nel Mediterraneo ricco di storia e cultura che intreccia elementi materiali e immateriali da salvaguardare e trasmettere alle future generazioni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X