Sciacca, lavori per 12 milioni di euro Fuori dagli appalti le imprese locali

SCIACCA. Lavori per 12 milioni di euro sono in corso o già programmati in città, ma nessuna di queste opere verrà realizzata da imprese locali con grave danno anche sul piano occupazionale. L'allarme è stato lanciato dal sindaco, Fabrizio Di Paola, durante la conferenza stampa di fine anno, quando l'amministratore ha evidenziato quali sono i lavori ed i singoli finanziamenti.
"Il mondo dell'imprenditoria - dice Di Paola - deve prendere atto di questa situazione e riunirsi in forme consortili. Un danno provocato da questo stato di cose è stato rilevato anche dalla Sir Rocco Forte in occasione della stipula del protocollo d'intesa per i lavori in programma al resort quando Gaetano Visocchi ha ribadito che se dovranno ordinare cento cancelli non potranno rivolgersi a cento aziende. Il mondo produttivo - aggiunge Di Paola - deve sapere organizzarsi, fare in modo che queste opportunità possano essere colte. Noi stimoliamo sempre le imprese a servirsi di manodopora locale, ma possiamo fare poco". I lavori ai quali si riferisce il sindaco ed i relativi finanziamenti sono: sistemazione delle scuole Mariano Rossi (un milione e 17 mila euro), Scaturro (un milione 440 mila euro) e Sant'Agostino (un milione e 41 mila euro); completamento della chiesa della Perriera (un milione e 200 mila euro) e della casa albergo per anziani (un milione e 500 mila euro); piano della zona industriale di Santa Maria (un milione 680 mila euro); riqualificazione della località balneare dello Stazzone (un milione e 800 mila euro); consolidamento del costone di Coda della Volpe (800 mila euro); manutenzione straordinaria della viabilità urbana (250 mila euro); messa in sicurezza della via Amendola (595 mila euro) e della via Porta di Mare (285 mila euro). Giuseppe Montalbano, vice presidente nazionale della Cna, conviene con Di Paola che le aziende dovranno fare la propria parte per sfruttare quest'opportunità, ma invita il sindaco a "prevedere un maggior numero di lavori da potere affidare ad imprese fiduciarie, interventi che prevedono una spesa limitata". Il 2014 segnerà l'avvio dei lavori di realizzazione delle villette al resort di contrada Verdura, un investimento per una somma che sfiora i cento milioni di euro. Si calcola che potrebbero essere almeno 300 i lavoratori impegnati, ma senza un coordinamento da parte delle imprese la ricaduta sul territorio sarebbe inferiore alle attese. E il via libera ai lavori è atteso entro i primi mesi del nuovo anno. E' slittato rispetto a una previsione iniziale di fine 2013.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X