Vacanze di Natale finite per l’Akragas, tutti al lavoro pensando al Pomigliano

Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Vacanze natalizie finite per l'Akragas. L'allenatore Pino Rigoli ha concesso ai suoi uomini solo quattro giorni di vacanze per trascorrere il Natale nelle rispettive città e insieme ai propri familiari. Da questo pomeriggio si torna al lavoro per iniziare a preparare la partita casalinga contro il Pomigliano, in programma il 5 gennaio allo stadio Esseneto. Per l'Akragas è la seconda partita consecutiva fra le mura amiche dello stadio Esseneto. I biancoazzurri si sono congedati domenica scorsa con un perentorio sette a zero rifilato al Noto. Più che una partita vera e propria si è trattato di un semplice allenamento contro una selezione di ragazzini allestita soltanto per evitare la penalizzazione e nell'attesa di tamponare la crisi societaria che ha colpito il club siracusano nelle ultime settimane. La squadra, questo pomeriggio, inizierà a preparare la prima giornata del girone di ritorno. «Il 5 gennaio saremo di nuovo in campo - ha detto il tecnico Pino Rigoli prima di congedare i suoi giocatori - e non possiamo fare particolari vacanze. Dal 27 dicembre (oggi) saremo di nuovo tutti al lavoro. Il calendario riserva la sfida contro la formazione che ha eliminato i biancoazzurri dalla Coppa Italia, ai quarti di finale, dopo i calci di rigore». Per l'Akragas potrebbe essere un gennaio decisivo perché, due settimane dopo la sfida interna contro il Pomigliano, allo stadio Esseneto arriverà la capolista Savoia che l'Akragas insegue incontrastata a sole tre lunghezze. In mezzo, il 12 gennaio, ci sarà la trasferta di Ragusa. Sfumata l'affascinante ipotesi di un'amichevole casalinga contro il Genoa (la società del presidente Preziosi non ha trovato strutture adeguate in città per svolgere il richiamo atletico della preparazione) la dirigenza ha organizzato una sfida contro il Pro Favara per non fare perdere il ritmo partita ai giocatori. L'appuntamento è per domenica alle 14,30 allo stadio Bruccoleri. La gara contro la formazione allenata da Pippo Romano sarà valida per il primo trofeo dell'amicizia e contestualmente servirà per ricordare, per il secondo anno consecutivo, il favarese Filippo Lentini, ex presidente della Pro Favara e figura di spicco della federazione calcistica siciliana.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X