Insulti al sindaco di Sciacca Di Paola, arriva la tutela dai vigili urbani

SCIACCA. Due disoccupati hanno inveito nei corridoi del municipio contro il sindaco, Fabrizio Di Paola. Il fatto si è verificato lunedì pomeriggio e ieri a Di Paola è stato assegnato un servizio di tutela della Polizia municipale. Un agente segue il sindaco durante i suoi spostamenti. All'episodio avvenuto a palazzo di città hanno assistito dipendenti comunali in particolare dell'ufficio di gabinetto che sono prontamente intervenuti, allontanando i due che avrebbero contestato il sindaco per il mancato inserimento in una posizione utile per essere avviati nei cantieri di servizio finanziati dalla Regione. Su questi cantieri c'è molta attesa a Sciacca, ma soltanto 140 dei quasi mille che hanno presentato domanda potranno essere avviati al lavoro per interventi di bonifica e pulizia della città. Non c'è stata alcuna aggressione e Fabrizio Di Paola ha deciso di non denunciare i fatti. Quanto accaduto, però, ricorda episodi del passato quando amministratori comunali sono stati aggrediti. All'ex sindaco Ignazio Messina venne assegnata una tutela a seguito di minacce ricevute. All'ex sindaco Vito Bono venne danneggiata l'auto, una Micra, parcheggiata nell'atrio inferiore del palazzo municipale, mentre all'ex assessore Gianfranco Vecchio, attuale segretario del Pd, è stato rubato un computer lasciato dentro l'auto. Nella macchina Vecchio ha trovato un biglietto di minacce. Di Paola ieri mattina non ha voluto commentare quanto accaduto e riferito soltanto di non avere presentato denuncia. Poi è rimasto tutto il giorno a palazzo di città tra riunioni ed incontri con assessori e consiglieri fino alla seduta del consiglio comunale di ieri sera.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook