Disordini nella partita contro la Nissa, Daspo di tre anni a dirigente del Palma

PALMA DI MONTECHIARO. Il divieto di accedere alle manifestazioni sportive (Daspo) per la durata di tre anni è stato disposto dal questore di Caltanissetta nei confronti di un dirigente della «Polisportiva Palma di Montechiaro», Pietro Alotto, di 37 anni, ritenuto responsabile dei disordini avvenuti il 3 novembre scorso, nel capoluogo nisseno, al termine della partita tra la sua squadra e lo «Sporting Nissa», valevole per il campionato regionale dilettanti di seconda categoria, che si concluse con la vittoria dei padroni di casa per 3 a 2.  Le indagini della Digos hanno permesso di accertare che Alotto, alla fine della partita, avrebbe aggredito alcuni giocatori della Nissa, suscitando disordini e scontri tra tifosi di entrambe le squadre, sedati dall'intervento della polizia, in servizio di ordine pubblico. Per tre anni, Alotto non potrà accedere «nei luoghi ove si svolgono incontri di calcio, su tutto il territorio nazionale».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook