Sciacca, disponibili altri trentamila euro per assistere 200 famiglie in difficoltà

SCIACCA. Arrivano 30 mila euro per sostenere 200 famiglie poco abbienti inserite nelle liste dei servizi sociali. Le somme sono comprese nello schema di bilancio per il quale ieri la commissione consiliare presieduta da Davide Emmi ha dato parere favorevole e che stasera approderà in consiglio comunale. L'intervento si aggiunge al taglio di mezzo punto dell'Imu sulle seconde case e sui fabbricati industriali che era già stato stabilito e che ridurrà gli introiti del Comune di circa 450 mila euro. Nella manovra di bilancio anche 750 mila euro finalizzati alla realizzazione dei lavori di sistemazione e messa in sicurezza delle vie dei Sicani, Porta di Mare e Amendola, interessate da smottamenti del terreno. La commissione Bilancio ha dato parere favorevole grazie al voto del presidente, Davide Emmi, e dei consiglieri della maggioranza Salvatore Alonge e Mario Turturici. Quest'ultimo, però, si è riservato di presentare emendamenti. Si è astenuto il consigliere di opposizione Paolo Mandracchia, mentre Filippo Bellanca, pure della minoranza, non ha partecipato al voto. Altro mutuo, da 350 mila euro, per la sistemazione delle strade urbane e da 200 mila per quelle rurali. Con gli oneri di urbanizzazione si punterà alla realizzazione di 200 loculi cimiteriali per una spesa complessiva di 250 mila euro. «Con un taglio di trasferimenti, tra Stato e Regione, di 2 milioni e 200 mila euro - dice il vice sindaco e assessore al Bilancio, Enzo Porrello - non si poteva fare di più. Anzi, abbiamo dato qualche segnale. Penso al servizio di trasporto urbano per gli anziani con una spesa di 2 mila euro, ma anche a quello riguardante gli alunni che si recano a scuola». Secondo quanto stabilito dalla conferenza dei capigruppo stasera il consiglio si pronuncerà sull'Imu e sulla Tarsu e lunedì 18 novembre sul bilancio. Pronto un emendamento del gruppo consiliare, interno alla maggioranza, che si sta costituendo, con Mario Turturici, Giuseppe Ambrogio, Gioacchino Settecasi, Luciano Augello e Ignazio Catanzaro, per ridurre il fondo riguardante le indennità ai dirigenti. «Si può ridurre anche da 100 a 150 mila euro - dice Mario Turturici - ma questo premierebbe chi produce un maggior lavoro». L'emendamento verrebbe presentato al bilancio pluriennale. «Sarà discusso durante un vertice di maggioranza prima del consiglio - gli fa eco Gioacchino Settecasi - e se non verrà sostenuto dal resto della coalizione noi informeremo la città». Con l'approvazione del bilancio di previsione entro lunedì il consiglio garantirebbe copertura a un'ordinanza per interventi di pulizia di caditoie e cunette.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X