«Flash mob» per salvare l’Ostetricia a Licata e domani una fiaccolata nelle piazze

Successo per l’iniziativa del gruppo «Noi nasciamo a Licata», con l’adesione delle scuole di danza e ballo

LICATA. Adesso è la collettività intera che difende il Punto Nascite del San Giacomo d’Altopasso. Dopo le istituzioni, i partiti politici, i sindacati, si muovono i cittadini. Domenica, nel centro commerciale San Giorgio, ha avuto luogo un flash mob organizzato dal gruppo, costituito su facebook, “Noi nasciamo a Licata”.
“Hanno preso parte all’iniziativa – spiega Fulvio Roberti, uno degli organizzatori – il Centro danza di Carmela Liberto e Clara Messina, il Ball room magic dance di Rosario Nicaso, l’Arte danza di Giusy Marotta, gruppi che in appena due giorni ci hanno consentito di organizzare il flash mob. Ora l’appuntamento è per mercoledì (domani ndr) in piazza Progresso”.
Il gruppo “Noi nasciamo a Licata”, infatti, ha organizzato per le 17.30 di domani una fiaccolata per le vie del centro, in difesa del Punto Nascite. Il raduno è previsto in piazza Progresso e poi il corteo attraverserà i corsi principali, fino a raggiungere l’ingresso dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso. La manifestazione si concluderà proprio davanti al presidio sanitario. All’iniziativa aveva già aderito, con l’assessore Giusy Marotta, l’amministrazione comunale. Ieri ha detto si anche il Partito Democratico.
“Parteciperemo – scrive il neo segretario locale, Massimo Ingiaimo - alla manifestazione civica a difesa del punto nascita con il nostro segretario provinciale Giuseppe Zambito, la segreteria cittadina, i consiglieri comunali, il gruppo dirigente ed i militanti. Il Partito Democratico da sempre è impegnato a difesa del punto nascita e dell’intera struttura ospedaliera licatese, ciclicamente minacciata da tagli, soppressione di reparti, trasferimento di personale, etc. L’ospedale è un presidio irrinunciabile per il nostro territorio ed il Pd si batte perché la politica regionale sulla sanità, ed in particolare le scelte dell’Azienda sanitaria provinciale, non danneggino il nosocomio, ma mirino a potenziarlo in uomini e mezzi”. “Forse c’è qualcuno – aggiunge Ingiaimo - che vuole intestarsi questa battaglia e fare vedere che è più bravo di altri, a noi non interessa, per noi è una battaglia civica che combattiamo con tutti gli strumenti di un grande partito e a sostegno dell’intera comunità di questo territorio”.
Da parte di “Noi nasciamo a Licata” è arrivato un appello all’intera cittadinanza a partecipare alla fiaccolata di domani sera.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X