San Leone, chiesta la modifica al progetto della pista ciclabile

Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Una proposta di modifica al progetto di realizzazione della pista ciclabile di San Leone, arriva dal Movimento Cinquestelle cittadino soprattutto per quello che riguarda la pavimentazione scelta per realizzarla.


«Chiediamo all’amministrazione comunale - scrive Fabrizio La Gaipa dei Cinquestelle - l'immediata modifica del progetto esecutivo della pista ciclabile di San Leone trasformandone la pavimentazione da quella attualmente prevista in una che sia rasoterra ed in asfalto colorato, il tutto delimitato da un idoneo cordolo di sicurezza. La richiesta, deriva dalla costatazione che ad oggi più che a quello di una pista ciclabile ci si trova di fronte al progetto di una sorta di marciapiedi ciclabile, un evidente esempio di come sprecare denaro pubblico».


Già al momento dell’inizio dei lavori, il progetto esecutivo, soprattutto per quanto concerne l’uso dei mattoni autobloccanti aveva ricevuto più di una critica soprattutto dai ciclisti e dagli amatori della passeggiata su due ruote. «Riteniamo - aggiunge il Movimento - che non sia ancora troppo tardi e speriamo in un atto di buon senso. A nostro avviso inoltre, il modus operandi della realizzazione con mattoncini autobloccanti avrà un costo maggiore in termini di acquisto materiali e messa in opera, ed in termini di sicurezza per i cittadini/utenti a causa dei possibili conseguenti risarcimenti per infortuni. Inoltre, non ultimo per importanza, l’opera avrà un costo più alto in termini di manutenzione giacché pareri tecnici evidenziano che, essendo posati su un fondo sabbioso, il tempo e le intemperie renderanno gli autobloccanti instabili». A.M.M.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X