San Biagio Platani, caro bollette: i cittadini se le riducono

Agrigento, Archivio

SAN BIAGIO PLATANI. Si chiama «Campagna per l’autoriduzione del costo dell’acqua», l’iniziativa provocatoria lanciata a San Biagio Platani, dal Comitato cittadino storico che ormai da tempo combatte una battaglia contro gli alti costi del servizio idrico cittadino. La scelta del Comitato di procedere con l’autoriduzione delle bollette, prende spunto dalla decisione del consiglio comunale che il 6 giugno scorso, approvò una delibera con cui ritirava la determina che stabiliva l’aumento del costo dell’acqua da parte del responsabile dell’ufficio Area Finanze su decisione dell’amministrazione comunale. «Con questa delibera – spiega Enrico Caldara del Comitato cittadino – il sindaco e la giunta avrebbero dovuto ridurre l’importo delle bollette ma dopo 4 mesi nulla è stato fatto. A nostro avviso, con la delibera n. 39, i cittadini sono legittimati ad autoridursi il costo della bolletta e invece di pagare 221 euro ne verseremo 165, pagando solamente l’aumento del 2012 lasciando il costo dell’acqua per il 2013 e per gli anni a venire 110 euro». Caldara a oltre e spiega che sul conto corrente postale indirizzato al Comune, ufficio tesoreria, chi volesse, potrà scrivere “pagamento canone acqua anno 2013 e crediti anno 2012 in riferimento alla delibera 39 del 6 giugno 2013”. Ovviamente Caldara si assume in toto la responsabilità dell’iniziativa e spiega di ritenere inaccettabile per i cittadini il pagamento di tariffe così alte. « Qui la situazione è ambigua - conclude - perchèda un lato non abbiamo consegnato le reti a Girgenti Acque e dall’altro siamo clienti della Girgenti comprandogli l’acqua».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X