Fontanelle, dopo anni di abbandono riaperto da ieri il campetto di calcio

La struttura da circa due anni è oggetto di interventi per il recupero, è costata circa 620 mila euro
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Dopo una lunga attesa, protrattasi diversi anni, è stato riconsegnato ieri mattina alla città il campetto sportivo di Fontanelle. La struttura, da circa due anni oggetto di interventi di recupero, è costata circa 620 mila euro ed il progetto fa parte del "Contratto di quartiere II". Date le dimensioni (misura 45x95 metri) la Lega nazionale dilettanti lo omologherà per ospitare i campionati giovanili e il campionato di Terza categoria anche se, questa la speranza di tanti appassionati, con una eventuale deroga della Figc potrebbe ospitare le gare del campionato di Seconda categoria. Ma bisognerà attendere le canoniche 60 ore circa di calpestio del manto di erba sintetica per sapere quale sarà il responso della Lnd. Il sindaco Marco Zambuto, in occasione della conferenza stampa tenuta ieri sul rettangolo di gioco, ha illustrato l'iter dei lavori svolti non dimenticando di fare cenno delle altre strutture sportive agrigentine che necessitano di importanti interventi: "Alla fine, dopo anni di attesa - ha detto - ecco un'altra struttura messa a disposizione della città e delle società che praticano le varie discipline sportive. Dopo il Villaggio Peruzzo, adesso anche il quartiere di Fontanelle godrà di questa realtà: rappresenta nel piano degli impianti sportivi della città una valvola d'ossigeno per le squadre che potranno venirsi ad allenare qua. Sono orgoglioso d'esserci riuscito, e quanto prima interverremo sugli altri, senza trascurare l'idea di vigilare sulle incomplete del Villaggio Mosè e Villaseta. Ci vorrà del tempo, specie per queste ultime, ma con pazienza vedremo cosa potremo fare". In quanto alle somme impiegate ed ai tempi di realizzazione ricordiamo che l'importo dell'intero progetto di sistemazione del quartiere ha dal 2005 in poi subito continue "modifiche ed aggiunte". Già nel febbraio 2010 l'allora assessore regionale per le Infrastrutture Luigi Gentile aveva disposto lo stanziamento di ulteriori 250mila euro "per fronteggiare le necessità di riqualificazione delle aree degradate del quartiere", che si andavano ad aggiungere agli altri finanziamenti destinati "al recupero urbanistico locale ed alle infrastrutture secondarie" e, proprio in merito alla struttura in oggetto, aveva finanziato per 620mila euro i lavori all'impianto che, comunque, non sarà illuminato. Per beneficiare delle docce si dovrà attendere ancora qualche tempo per l'assenza del necessario impianto di riscaldamento dell'acqua. Intanto già da ieri l'Akragas pare abbia iniziato a usufruire del campo sportivo per allenarsi. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X