Naufragio, attivato conto corrente per donazioni Croce rossa attiva email e telefono per familiari

PALERMO. «In questi giorni di profondo dolore Lampedusa sta ricevendo tantissima solidarietà: associazioni, amministrazioni locali, cittadini, dall'Italia ma anche dall'estero. Tutti contattano l'amministrazione comunale per esprimere cordoglio e vicinanza, ma anche per mettere a disposizione forme di aiuto concreto. Per questo è stato attivato un conto corrente per le donazioni (Iban IT 21A 02008 82960 000300001307 causale Solidarietà per Lampedusa)». Lo rende noto il sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini. «Grazie a quanti ci stanno scrivendo per offrire sepolture, azioni di volontariato e aiuto economico - aggiunge - siamo sinceramente commossi. Troveremo il modo di impiegare le donazioni nel modo migliore, perchè Lampedusa diventi sempre più accogliente per tutti, coloro che la abitano o quanti semplicemente la attraversano». «La comunità lampedusana purtroppo conosce bene e da molto tempo il dramma dei migranti che approdano sulle sue coste. Ma le proporzioni dell'ultima tragedia - dice - che ha investito l'isola non hanno precedenti». «Voglio ringraziare dal profondo del cuore quanti in queste drammatiche ore stanno lavorando senza sosta e con assoluta abnegazione per recuperare le vittime, assicurare loro una degna sepoltura, prendersi cura dei sopravvissuti - afferma -. Parliamo di persone che stanno affrontando prove durissime, come recuperare i morti dal relitto, identificare le salme, sigillare le bare, consolare i superstiti dalla loro disperazione  
La Croce Rossa Italiana ha attivato una casella di posta elettronica dedicata e un numero di telefono a disposizione dei familiari dei migranti coinvolti nel naufragio di Lampedusa, per avere informazioni sulle vittime o sul destino dei sopravvissuti al drammatico incidente.    Ogni informazione - rende noto la Cri - può essere inoltrata tramite l'indirizzo di posta elettronica lampedusa familylink.cri.it. Al fine di velocizzare al massimo la circolazione delle informazioni a disposizione, la Croce Rossa ritiene opportuno che a inoltrare la richiesta, anche per alcuni aspetti della normativa sulla privacy, siano i parenti più stretti, come genitori o fratelli o sorelle, ma qualsiasi altra istanza verrà comunque presa in considerazione, si precisa.    A partire dalle ore 8 di domani, martedì 8 ottobre, sarà inoltre sempre disponibile un operatore al numero di telefono 0039 06 47592725, per fornire notizie utili su come inoltrare le richieste e che tipo di informazioni sono al momento gestibili dalla Croce Rossa Italiana.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook