Naufragio di Lampedusa, abortisce durante viaggio: ricoverata a Palermo

PALERMO. Ha perso il figlio che aspettava, durante la traversata del deserto, l'eritrea ventenne sopravvissuta al naufragio di ieri, a Lampedusa, e ricoverata all'ospedale Civico di Palermo.

Inizialmente si era pensato che la giovane fosse incinta, ma questa mattina, alla mediatrice culturale che l'ha incontrata ha raccontato di avere subito un interruzione di gravidanza durante il viaggio. Dalle parole della donna, che è ancora in stato confusionale, sembrerebbe che a causare l'aborto potrebbe essere stata una violenza subita. A indurre i soccorritori nell'equivoco che la donne fosse incinta sono stati il fatto che ripeteva "baby" e che l'utero fosse di dimensioni più grandi del normale: circostanza, si è accertato in un secondo momento, dipesa dalla gravidanza
interrotta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X