Sciacca, palme distrutte dal punteruolo rosso Al loro posto piantate cento “Cokos”

Agrigento, Archivio

SCIACCA. Le palme distrutte dal punteruolo rosso lasciano il posto a un centinaio di "Cokos". Ben 70 vengono collocate in questi giorni nel viale Sciascia, alla Perriera. Il resto in altre zone della città. Il tutto rientra in un appalto per complessivi 20 mila euro con forniture garantite da due ditte locali.


"L'intervento era già iniziato prima dell'estate - dice l'assessore comunale all'Agricoltura, Silvio Caracappa - e adesso lo stiamo completando. I "Cokos" appartengono alla stessa famiglia delle palme - aggiunge Caracappa - ma non vengono colpite dal punteruolo rosso. Era un impegno ben preciso quello che l'amministrazione aveva assunto quello di intervenire soprattutto nel viale Sciacca, dove si trova il comando dei carabinieri, una strada molto transitata. Complessivamente si procederà alla piantumazione di un centinaio di piante in tutta la città - aggiunge Caracappa - ma sul verde pubblico contiamo di effettuare altri lavori nei prossimi anni".


Il Comune di Sciacca per effettuare la manutenzione del verde pubblico e la potatura degli alberi ha dovuto affidarsi alle due ditte. Ormai sono appena 12 i villieri dei quali dispone l'ente che si è trovato, soprattutto, ad affrontare l'emergenza punteruolo rosso che ha distrutto un centinaio di piante. Così nell'ambito dei lavori affidati alle due ditte rientra anche la rimozione delle palme e la collocazione di nuove piante. Tra i lavori affidati alle ditte anche la potatura degli alberi, intervento per il quale viene impiegato un cestello che può raggiungere anche un'altezza di quaranta metri. Il Comune non dispone di questo mezzo.


"E queste ditte - afferma l'assessore Caracappa - ci hanno dato una grossa mano di aiuto anche nella sistemazione della villa Scaturro e di altre zone verdi della città". All'intervento in viale Sciascia plaude il consigliere comunale Giuseppe Ambrogio. «Da tempo chiedevo la sostituzione delle palme - dice Ambrogio - e adesso, finalmente, è stato fatto.


L'amministrazione ha mantenuto un impegno e mi è stato riferito dall'assessore Caracappa che altri interventi saranno effettuati nei prossimi anni». Soddisfatto per le piante in viale Sciascia anche il comitato di quartiere della Perriera che, però, invita l'amministrazione a disporre pure alla potatura dei rami di alcuni alberi che ostacolano la visibilità agli automobilisti e sono di intralcio ai pedoni, sempre nella stessa zona. «Ci auguriamo - aggiunge Piera Di Martino, del direttivo del comitato - che al più presto si possa intervenire anche presso la scuola dell'infanzia "Magnolie" dove dei rami rendono buie alcune aule».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X