Sciacca, pulizia dei valloni e delle strade rurali Al via i lavori dopo l’accordo con l’Esa

Primo intervento effettuato al torrente Foggia dove un fitto canneto ostruisce il passaggio delle acque piovane
Agrigento, Archivio

SCIACCA. Un intervento per migliorare le condizioni di sicurezza in alcune zone della città e per liberare dalle erbacce le strade rurali. E’ stato avviato ieri dall’Esa che, dopo avere stipulato una convenzione con il Comune, ha mandato un decespugliatore con autista e quattro operai. A carico del Comune soltanto il costo riguardante il carburante per il mezzo, che ammonta a un migliaio di euro. Personale e mezzi, invece, sono dell’Ente sviluppo agricolo. Il progetto è stato sostenuto dal vertice dell’Esa con Maurizio Cimino, il dirigente Antonio Tacci e la collaborazione di Michele Morrione. Per il Comune l’attività è stata coordinata dall’assessore all’Agricoltura, Silvio Caracappa, e dai funzionari dei settori Ecologia ed Attività produttive, Pippo Puccio e Giovanna Maniscalco. Ieri i lavori hanno preso il via dal torrente Foggia dove un fitto canneto impediva all’acqua piovana di scorrere verso il mare. «Stiamo eseguendo una mappatura delle zone della città per verificare quali sono quelle che necessitano di maggiori interventi - dice l’assessore Silvio Caracappa - e nelle quali la vegetazione è particolarmente alta. Faremo in modo - aggiunge Caracappa - che prima dell’arrivo delle piogge si possa dare un servizio adeguato. E’ un intervento a beneficio della sicurezza - aggiunge l’assessore - anche perchè ci sono dei rischi idrogeologici e questo ci impone di bruciare i tempi». E non a caso l’attività è stata avviata dalla località balneare della Foggia che si trova al centro di due torrenti. Negli anni passati in particolare il torrente Capo San Marco che, nella parte finale, confina con un gruppo di case, ha rischiato di causare danni a questi immobili. I lavori dell’Esa andranno avanti per diversi giorni e, comunque, fino a quando saranno eliminate tutte le situazioni di pericolo. Questo per la parte riguardante la pulizia dei valloni. Poi si passerà alla pulizia delle strade rurali. Tutto il materiale proveniente da quest’intervento verrà conferito nella discarica comunale. «Noi abbiamo una convenzione con la Sogeir - dice l’assessore Caracappa - che ci consente di conferire in discarica anche questo materiale». La convenzione tra il Comune e l’Esa era stata stipulata, a palazzo di città, il 12 settembre scorso. Ieri mattina l’avvio dei lavori. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook