Palma, incendio distrugge abitazione Appartiene ad un’anziana pensionata

PALMA DI MONTECHIARO. Sono ingenti i danni che un incendio ha provocato, poco dopo l’alba di ieri, ad un’abitazione di via Dante, a Palma di Montechiaro. Lo stabile, costituito da due vani su altrettanti piani, era disabitato e ciò ha evitato il peggio. Il rogo, scoppiato pochi minuti prima delle 7 del mattino, ha devastato completamente l’appartamento, distruggendo tutto ciò che vi era contenuto. La struttura muraria, però, non è stata compromessa, tanto che i vigili del fuoco non hanno dovuto dichiararla inagibile. E’ ovvio, però, che prima di tornare ad abitare in quella casa i proprietari dovranno ritinteggiarla completamente ed arredarla. Di quanto c’era all’interno, infatti, non è rimasto nulla.


Ad indagare sull’accaduto sono i carabinieri della compagnia di Licata, insieme a quelli della stazione di Palma di Montechiaro, con il coordinamento del capitano Massimo Amato. Per il momento, per individuare le cause del rogo, i militari non escludono alcuna ipotesi. Pare che la pista battuta in via principale sia quella del dolo, ma gli investigatori tengono in considerazione anche quella accidentale. Pare difficile, comunque, che a provocare le fiamme possa essere stato un corto circuito. Nell’appartamento in questione, infatti, la corrente elettrica era staccata. L’abitazione, secondo quanto accertato dai carabinieri, appartiene ad un’anziana pensionata di Palma di Montechiaro e fino ad un paio di mesi fa vi abitavano un gruppo di rumeni i quali, però, hanno poi lasciato la casa. Al momento, dunque, lo stabile a due piani era disabitato. Il fuoco ha distrutto tutti i mobili e le suppellettili che vi erano contenuti. La stima dei danni deve essere ancora fatta, ma non dovrebbe essere inferiore ad alcune migliaia di euro.


L’allarme è scattato alle 7 del mattino di ieri, quando i residenti in via Dante sono stati svegliati dal rumore che proveniva dalla strada. Si sono affacciati alla finestra e si sono accorti che una delle case dell’arteria in cui abitano era avvolta dalle fiamme. Hanno avvertito i carabinieri che si sono precipitati sul posto ed hanno chiesto l’intervento dei vigili del fuoco. La centrale operativa di Agrigento ha allertato la squadra dei pompieri di Licata che si è messi subito in movimento. Nel giro di pochi minuti i vigili sono arrivati sul posto ed hanno iniziato a spegnere le fiamme. L’intervento, però, è stato lungo. I vigili del fuoco hanno spento l’ultimo focolaio intorno alle 9 del mattino di ieri. Una volta sul posto i pompieri si sono sincerati del fatto che nell’appartamento non ci fosse nessuno, poi hanno iniziato l’opera di spegnimento. Alla fine, insieme ai carabinieri, è stato eseguito un sopralluogo per verificare le cause dell’incendio. Nella casa non sono state trovate tracce di liquido infiammabile, ma la pista del dolo pare rimanga la più battuta. Per il momento, però, non viene del tutto esclusa l’ipotesi dell’incendio accidentale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X