Scuole ad Agrigento, inizio anno con molti disagi

AGRIGENTO. E' lungo l'elenco delle criticità nelle scuole gestite dal Comune. La quinta commissione consiliare ne ha riferito nell'ultimo consiglio comunale. Il presidente della commissione comunale urbanistica Gerlando Galante ha illustrato in quali condizioni sono state trovate le scuole comunali nel corso di alcuni sopralluoghi effettuati durante l'anno scolastico 2012 e 2013. Risulta che nella scuola Anna Frank c'è stato un cedimento del sottotetto di un'aula ai piani superiori, avvenuto nell'ottobre del 2012; più volte il dirigente scolastico ha richiesto l'intervento degli operai, ma nulla è stato fatto sino ad oggi per rimuovere i detriti.
La scuola media Reale di Fontanelle necessita di un tempestivo intervento di ripristino dei marciapiedi, del decespugliamento e di una migliore agibilità dei bagni. Nella scuola Don Bosco l'unico accesso per disabili si trova nell'entrata laterale dello stesso e conduce all'atrio dell'istituto. Per i ragazzi vi sono enormi difficoltà ad accedere per la presenza di rampe di scala. "Un genitore con un figlio disabile è costretto metterselo sul collo per poterlo portarlo in aula", ha detto il consigliere Galante. Nella scuola Monserrato è stata segnalata dalla presidenza la pericolosità di un muro di un'aula che necessita di immediato intervento per evitare danni a cose e a persone. Nella scuola Esseneto la palestra dell'asilo è inagibile da diverso tempo. La scuola Garibaldi manca di aule. L'ufficio di Presidenza e la Segreteria sono state adibite ad aule per lo svolgimento delle lezioni. La scuola di Giardina Gallotti presenta infiltrazioni di acqua, manca di impianto di riscaldamento, non ha una struttura adibita a palestra, vi sono pericoli di caduta di intonaci ed è necessaria la sistemazione dei bagni esistenti. In tutti gli istituti comunali è d'obbligo provvedere all'abbattimento delle barriere architettoniche, alla derattizzazione, all'adeguamento alle norme previste per legge degli impianti elettrici e di sicurezza. Nel corso del dibattito il consigliere comunale Gibilaro ha segnalato che la scuola XXI Settembre necessita che si istalli un climatizzatore, che sarebbe stato già acquistato ma non è stato ancora istallato. Delle varie criticità sono stati informati sia l'assessore comunale all'istruzione Patrizia Pilato che l'ufficio tecnico comunale, hanno riferito i consiglieri della quinta commissione. E' stato sottolineato che ogni scuola ha un piano di protezione civile e che queste criticità vanno sanate per la sicurezza di tutti gli utenti e del personale scolastico. Il consiglio comunale ha approvato una mozione per impegnare l'amministrazione a "porre in essere ogni utile iniziativa per risolvere i problemi riscontrati durante i sopralluoghi nelle scuole".
 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook