Piana Bugiades, deposito in fiamme Bruciate 40 tonnellate di copertoni

LICATA. Ai vigili del fuoco sono servite ben 11 ore per domare il vastissimo incendio scoppiato, nel corso della notte tra lunedì e martedì, in un deposito di copertoni d’auto dismessi sito nella periferia del paese. Alla fine il bilancio è stato pesantissimo: ben 40 tonnellate di copertoni usati di auto completamente distrutti dalle fiamme ed una densa nube di fumo nero che ha ricoperto la periferia cittadina.


Ad indagare sull’accaduto sono i carabinieri della compagnia cittadina, coordinati dal capitano Massimo Amato, che non escludono alcuna pista nel tentativo di scoprire le cause dell’incendio. L’ipotesi battuta dagli investigatori in via principale è quella del dolo, ma visto che sul posto i vigili del fuoco non hanno rinvenuto tracce di liquido infiammabile non è esclusa la possibilità che il rogo sia stato accidentale. Il deposito è di proprietà di una società del luogo che opera nel campo dello smaltimento di rifiuti speciali. Categoria alla quale appartengono i numerosissimi copertoni di auto andati completamente distrutti nel corso della notte.


L’allarme è scattato subito dopo la mezzanotte di lunedì, quando alcuni automobilisti in transito sulla statale 123 si sono accorti che all’altezza di contrada Piana Bugiades, appena fuori il centro abitato, le fiamme si erano levate alte all’interno di un deposito. Hanno avvertito i carabinieri ed una pattuglia si è precipitata nella zona. Constatato che era completamente andato a fuoco il deposito di copertoni di auto i militari hanno avvertito i vigili del fuoco. L’unità in servizio in corso Argentina si è messa in moto subito e nel giro di pochi minuti ha raggiunto la zona. Una volta sul posto i vigili del fuoco si sono trovati di fronte ad un incendio molto vasto. Praticamente tutti i copertoni d’auto dismessi, depositati nell’area di contrada Piana Bugiades, erano andati a fuoco. Le fiamme si levavano alte e spegnerle avrebbe richiesto molto tempo.


I pompieri hanno chiesto in ausilio un’altra squadra ed una delle unità in servizio ad Agrigento ha raggiunto Licata. I vigili del fuoco hanno lavorato fino alle 11 del mattino di ieri per avere ragione delle fiamme. Le prime due squadre hanno operato fino alle 8 di ieri, poi sono state sostituite da altre squadre che nel sito sono stati impegnati fino alle 11. Già nel corso della notte una nube nera si era levata alta sulla città, e ieri era visibile da molti chilometri di distanza. I carabinieri hanno avviato le indagini nel tentativo di scoprire le cause del rogo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X