Licata, furti a raffica nelle case e sul litorale In due sorpresi a rubare a Mollarella

Le abitazioni sono state svaligiate approfittando del fatto che i proprietari erano usciti di sera
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Una raffica di furti in appartamento è stata messa a segno negli ultimi giorni in città. Approfittando del fatto che i padroni di casa non ci sono, perché in questo periodo risiedono nelle abitazioni estive o più semplicemente perché sono usciti per trovare un po’ di refrigerio serale dall’afa, i “topi di appartamento” sono entrati in azione. Negli ultimi dieci giorni sarebbero ben cinque i furti messi a segno. I malviventi hanno colpito sia nel centro storico, sia nella periferia, approfittando sempre del fatto che nel momento della loro irruzione in casa non c’era nessuno. In almeno due casi, secondo la ricostruzione dei proprietari i quali hanno già presentato regolare denuncia ai carabinieri ed alla polizia, i ladri si sono arrampicati fino a raggiungere le finestre. Le hanno forzate e sono penetrati nelle abitazioni, razziandole. Negli altri casi, invece, hanno forzato la porta d’ingresso. I ladri, però, solo in un caso hanno trovato nell’abitazione alcune centinaia di euro in contanti e dei gioielli, mentre negli altri casi si sono dovuti “accontentare” di argenteria, elettrodomestici, tappeti, macchine fotografiche ed alcuni orologi. Carabinieri e polizia, ai quali si sono rivolti i derubati, hanno avviato tempestivamente le indagini, nel tentativo di scoprire gli autori dei furti in appartamento. Gli investigatori non escludono che ad agire sia stata sempre la stessa banda di ladri. Il modus operandi, infatti, sarebbe identico in tutti i colpi. In ogni caso è ancora in corso l’inventario per stabilire, con esattezza, quanto è stato portato via in occasione dei furti perpetrati nei giorni scorsi.Ed a denunciare di avere subito dei furti in spiaggia, invece, proprio qualche giorno fa erano stati alcuni bagnanti di Mollarella, il litorale cittadino più affollato. Diversi bagnanti si erano presentati dai carabinieri raccontando che qualcuno, mentre facevano il bagno, si era avvicinato ai loro ombrelloni e gli aveva rubato alcuni borselli con i soldi, ma anche orologi, orecchini e quanto era stato sistemato nelle borse. I carabinieri (anche se la notizia verrà confermata solo stamani) si sono messi subito al lavoro e domenica, quando la spiaggia era super affollata, hanno dato vita a degli appostamenti in borghese. L’intuito dei militari non ha fallito. Nel tardo pomeriggio, infatti, hanno seguito due extracomunitari che agivano con fare sospetto. Quando sono saliti in auto i due sono stati bloccati. Nel mezzo i militari avrebbero scoperto diversi borselli rubati sulla spiaggia. Nei confronti di entrambi sarebbero scattate le manette.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook