Tariffe cimiteriali più care, dure proteste a Cattolica Eraclea

AGRIGENTO. “Finalmente il sindaco Termine, la Giunta e la sua maggioranza sono usciti allo scoperto aumentando in maniera vergognosa la tassa sulle concessioni cimiteriali senza alcuna giustificazione”. Lo sostiene il capogruppo dell’opposizione consiliare di Cattolica Eraclea, Orietta Amato, dopo l’approvazione in Giunta di quello che il sindaco Nicolò Termine definisce “normale adeguamento delle tariffe cimiteriali, trra l’altro ridotte del 50% rispetto alle prime previsioni di aumento”.Di diverso avviso Orietta Amato: “Termine oltre ad avere istituito l’addizionale Irpef, regala alla cittadinanza un aumento vertiginoso della tassa sulle concessioni cimiteriali. In un momento di grave crisi economica cerca di ‘alleggerire le tasche’ ai cittadini con l’aggravante che rende retroattivo il provvedimento. Sarebbe auspicabile – conclude Amato – che l’Amministrazione Comunale ritorni sulle proprie decisioni ed annulli gli aumenti effettuati”. Replica il sindaco Termine: "L'adeguamento delle tariffe cimiteriali e' legittimo oltre che un atto dovuto. In considerazione della crisi economica abbiamo ridotto i costi dei loculi destinati a cittadini con meno possibilità economiche". Ca. Gi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X