Sant’Angelo, tagli alle indennità per giunta e consiglieri comunali

Risparmio di 34 mila euro. Oggi il voto in consiglio

SANT'ANGELO. Sindaco, assessori e consiglieri comunali, tutti d’accordo e compatti, oggi, rinunceranno alle indennità di funzione, pari al 50 per cento, e al gettone di presenza. Si tratta di un’iniziativa che è stata annunciata, in queste ore, proprio dagli amministratori del piccolo centro dei Sicani.
Lo faranno durante la seduta straordinaria ed urgente del consiglio comunale che è stato convocato dal presidente Salvatore Gueli, a partire dalle 18,30. Della rinuncia alle indennità e ai gettoni di presenza, si era molto discusso durante la campagna elettorale che portò all’elezione – un vero plebiscito - a sindaco di Lorenzo Alfano.
Con l’economia che il Comune di Sant’Angelo Muxaro andrà a realizzare, ossia poco più di 34 mila euro in un anno, si potranno fronteggiare le emergenze dovute ai debiti dovuti a sentenze ed al taglio dei fondi statali e regionali.
Ma durante l’Assise di oggi verranno anche designati i rappresentanti del Consiglio di Sant’Angelo Muxaro nell’assemblea dell’Unione dei Comuni “Feudo d’Alì”; verrà eletta la commissione elettorale comunale; verranno nominati i componenti della commissione per la formazione degli elenchi dei giudici popolari di Corte d’Assise e Corte d’Assise d’Appello; verrà approvato il regolamento per la disciplina del tributo sui rifiuti e sui servizi, la cosiddetta Tares.
Nel piccolo centro si riavvierà, inoltre la battaglia, affinché l’acqua torni ad essere pubblica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X