San Leone, divieto di balneazione in ampi tratti di mare

AGRIGENTO. Il sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, ha imposto il divieto cautelativo di balneazione in ampi tratti del mare di San Leone per inquinamento.
«Sorprende la celerità - dice Salvatore Iacolino (Ppe), vicepresidente della Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni del Parlamento Europeo - con la
quale il sindaco ha imposto questo divieto senza che siano intervenute le prescritte analisi di laboratorio da parte dell'Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento e quelle
dell'Azienda regionale protezione ambiente (Arpa)».
«La necessità di interdire preventivamente la balneazione - prosegue - rischia invece di creare un gravissimo danno economico e di immagine alla città di Agrigento ed alle connesse
attività balneari, bloccando i flussi turistici destinati alla Città dei templi».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook