Il Comune istituisce tre nuove corse Bus per Sciaccamare anche di notte

Il direttore, Calogero Napoli: «Gli ospiti, che pagano la tassa di soggiorno, avevano già iniziato a protestare»

SCIACCA. Attivato ieri sera il servizio di trasporto urbano anche durante le ore serali per la contrada Sovareto. Esultano i turisti di Sciaccamare che fino a ieri mattina hanno protestato alla reception non potendo raggiungere, durante le ore serali, il centro della città. L’annuncio è arrivato a metà mattinata dal sindaco, Fabrizio Di Paola, e dall’assessore ai Trasporti, Gianluca Guardino. La cooperativa Aeternal, che gestisce il servizio di traporto pubblico urbano, ha istituito tre corse in più, coprendo la fascia oraria serale e notturna. Questi gli orari dei bus per Sciaccamare: 21,30, 22,30 e 23,30. «L’intervento è stato reso possibile dopo una concertazione tra il Comune di Sciacca e la cooperativa Aeternal - affermano gli amministratori comunali - e sarà a beneficio dei tanti turisti che soggiornano negli alberghi, che avranno così una possibilità in più per raggiungere la città e vivere il centro storico nelle ore serali». E si tratta di turisti che pagano la tassa di soggiorno. «Quello che non riuscivamo proprio a capire - afferma il direttore di Sciaccamare, Calogero Napoli - è la ragione per la quale il servizio tardasse proprio quest’anno che è arrivata la tassa di soggiorno. I nostri quattro alberghi, al momento attuale, con 1800 presenze, versano ogni giorno al Comune di Sciacca 2.700 euro». Dal direttore Napoli a lamentarsi erano arrivati ieri anche i russi che ormai da anni arrivano a Sciaccamare. Rosaria Li Destri e Guido Bellanca, palermitani che soggiornano da anni negli albergi Aeroviaggi, lamentavano «la mancanza della navetta e dunque l’impossibilità a raggiungere la città per un gelato, per la pizza o per assistere agli aspettacoli. Anche l’arrivo del taxi, a tarda ora, è difficile e così abbiamo anche rinunciato ad andare a Sciacca». Al momento nessuna novità, invece, per il servizio taxi notturno. «Senza un contributo da parte del Comune - dice Ignazio Abbruzzo, rappresentante dei tassisti - non si può garantire». Intanto, c’è una prima ripartizione delle somme che arrivano dall’imposta di soggiorno. L’amministrazione ha presentato uno schema al tavolo tecnico che è stato istituito. Prevede 80 mila euro per l’assistenza ai bagnanti, 100 mila per le manifestaizoni turistiche, 90 mila per servizi di pulizia e scerbatura, 130 mila per la pulizia delle spiagge. Ed ancora, 15 mila euro per manifestazioni culturali, 10 mila per il trasporto dei turisti, 10 mila per la promozione della città e 10 mila per la sistemazione delle aree verdi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook