Spiagge libere a Licata, è un «tour» tra i rifiuti: ma stamani prende il via la raccolta

L’inizio del servizio, previsto per i primi di luglio, finora è sempre slittato. L’Ato assume 40 netturbini

LICATA. E’ un “tour dei rifiuti” quello che si può fare (se proprio si vuole) nelle spiagge libere cittadine. In quelle in cui la presenza dei lidi è notevole di spazzatura quasi non se ne vede, visto che sono i titolari degli stabilimenti balneari a pulire il tratto di arenile che hanno in concessione per l’estate, ma nelle libere i problemi ci sono, eccome. A Marianello, uno dei tratti di costa più scenografici, e tra l’altro la spiaggia più vicina al centro abitato perciò molto frequentata, la spazzatura “accoglie” i bagnanti. Proprio all’ingresso del sito, infatti, ci sono numerosi sacchetti di immondizia, ma anche tante bottiglie di birra vuote e cartoni delle pizze. C’è da dire che i cassonetti dei rifiuti si trovano solo a 100 metri di distanza, ma evidentemente la gente preferisce scaraventare a terra la spazzatura, piuttosto che trasportarla per un breve tratto di strada. La situazione non è diversa alla Playa, spiaggia prossima all’omonimo quartiere di periferia, in cui da settimane i residenti denunciano la presenza di rifiuti in ogni dove. Visto che l’intervento di pulizia straordinaria non c’è stato, sull’arenile c’è ancora il pattume che si è accumulato durante l’inverno. Nell’unico tratto di spiaggia libera di Mollarella c’è un cumulo di rifiuti in prossimità della scogliera. Anche in questo caso i bagnanti potrebbero raggiungere i cassonetti della spazzatura sistemati sulla comunale che da accesso all’arenile, ma non lo fanno. La pulizia quotidiana delle spiagge inizierà oggi. Ad annunciarlo, ieri, è stato Rosario Miceli, commissario liquidatore dell’Ato Ag3. “Si è concluso l’iter per l’assunzione temporanea, che abbiamo affidato ad un’apposita ditta, di 40 operatori ecologici che si occuperanno della pulizia quotidiana delle spiagge libere. Il servizio decollerà – dice Miceli - nelle primissime ore del mattino di domani (oggi ndr) ed andrà avanti per tutta la stagione estiva. In ogni caso in alcuni siti, come le spiagge di Marianello e Playa, degli interventi con il “puliscispiagge” li abbiamo già eseguiti, ma rileviamo che la gente torna subito a sporcare. Faccio un appello ai bagnanti: senza la loro collaborazione ogni tipo di pulizia sarà inutile”. A.Au.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook