Per il Papa in arrivo a Lampedusa, l'altare a forma di barca e preparativi al risparmio

Il Pontefice incontrerà circa 50 dei migranti presenti al Centro d'accoglienza
Agrigento, Archivio

LAMPEDUSA . Inizia il countdown per l’arrivo di Bergoglio a Lampedusa, previsto per domani mattina. In occasione della visita del pontefice dedicata ai tanti migranti che sbarcano sulle coste dell’isola, simbolicamente si sta allestendo un altare a forma di barca. «Stiamo lavorando alacremente: dall'annuncio della visita del pontefice di lunedì scorso è una corsa contro il tempo. La comunità di Lampedusa è entusiasta, ma sbigottita perchè non se lo aspettava. C'è chi ha messo a disposizione una piccola barca affinchè sopra si possa realizzare un altare, è il segno di quest'isola». Lo ha detto don Enzo Sazio, direttore dell'ufficio pastorale diocesano di Agrigento, mentre si adopera davanti al terrazzino della sede dell'area marina protetta isola Pelagie , dove verrà  allestito il palco. Tanti i preparativi, ma tutti all’insegna dell’austerità e della sobrietà, così come espressamente richiesto dallo stesso Papa.  «Stiamo lavorando con l'aiuto di tanti - dice il sindaco Giusi Nicolini a neanche 24 ore dalla visita del pontefice - e stiamo lavorando spendendo pochissimi soldi, quasi niente, rispettando in ciò la volontà del papa che ha voluto massima sobrietà e rispettando anche le capacità economiche del Comune che è un Comune disastrato come la maggior parte dei Comuni d'italia e forse un pò di più». Intanto, si sa già che  Bergoglio incontrerà circa una cinquantina dei  125 migranti presenti al centro d'accoglienza di contrada Imbriacola; gruppo rappresentativo che è stato già scelto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook