Assistenza nelle spiagge di Sciacca, Guardino: «Abbiamo impegnato 100 mila euro»

L’assessore ai Servizi a Rete: «Regione e Provincia non intervengono, ma il servizio da luglio verrà garantito»
Agrigento, Archivio

SCIACCA. «La Regione e la Provincia non sono intervenute, ma il Comune garantirà, ugualmente, il servizio di assistenza nelle spiagge e sono stati impiegati 100 mila euro». Lo ha annunciato ieri l’assessore comunale ai Servizi a Rete, Gianluca Guardino. «Ho già dato direttive all’ufficio di preparare il bando - dice Guardino - e mi auguro che tutto venga svolto nel più breve tempo possibile. Il nostro obiettivo è di fare iniziare il servizio entro i primi dieci giorni di luglio». Lo scorso anno l’ultimo giorno di attività del personale impegnato nel servizio di salvataggio e assistenza ai bagnanti è stato il 4 settembre. A svolgere il servizio è stata la cooperativa "La Valle Verde", di Mazara del Vallo, che, sulla quota di 20 mila euro soggetta a ribasso, ha praticato una riduzione superiore al 26 per cento. Il servizio è costato, complessivamente, al Comune, poco meno di 100 mila euro. La gran parte della somma stanziata non è soggetta a ribasso perchè destinata al pagamento degli operatori. Sei le postazioni che sono state dislocate lungo le spiagge di San Marco, Maragani, San Giorgio, Timpi Russi, Foggia e Renella e 24 gli operatori che hanno vigilato sulla sicurezza dei bagnanti. "E' andata molto bene - dice Michele Cicala, coordinatore degli assistenti - perché non ci sono stati interventi particolarmente complessi. Abbiamo soccorso tanta gente che ha subito morsi di antracina, ma nel complesso la stagione è andata molto bene". Per molti anni, in precedenza, era stata la cooperativa «Ulisse», di Porto Empedocle, guidata da Calogero Sedino, ad aggiudicarsi la gara d’appalto. La difficoltà da parte dei Comuni a coprire tutti i servizi per mancanza di risorse sembrava poter mettere a rischio quest’attività che, invece, verrà regolarmente effettuata. Il piano generale di lavori viene messo a punto nell’ambito di una conferenza di servizi alla quale partecipa anche il Circomare. Elemento fondamentale, però, risulta la disponibilità economica da parte del Comune e adesso gli uffici sono già all’opera per predisporre il bando. Già domenica 7 luglio se tutto procederà celermente gli assistenti bagnanti potrebbero essere in servizio nelle spiagge. Da domenica scorsa, con l’arrivo del gran caldo, tutte le zone del litorale saccense, soprattutto durante il fine settimana, sono affollate. Tra le decisioni da prendere quella riguardante l’individuazione delle spiagge da sorvegliare anche se quest’anno non dovrebbero esserci novità rispetto al passato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X