Evasione fiscale a Canicattì, sequestrati beni per 576 mila euro

Agrigento, Archivio

CANICATTÌ. Per anni avrebbe nascosto al fisco ricavi e guadagni: il Gip del Tribunale di Agrigento, Alberto Davico, su richiesta della Guardia di Finanza e della Procura della Repubblica ha disposto il sequestro preventivo per equivalente di beni per un valore di 576 mila euro nei confronti di Gioacchino Cutaia, 67 anni di Canicattì titolare di un gruppo commerciale dedito alla vendita all'ingrosso e al dettaglio di profumi e cosmetici in Sicilia. Nello scorso dicembre l'uomo era finito sotto inchiesta per evasione fiscale, e le sue attività vennero passate a setaccio dalle Fiamme gialle coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica di Agrigento, Andrea Maggioni. Il provvedimento di sequestro preventivo e cautelare è stato eseguito dalla Guardia di Finanza del comando provinciale di Agrigento e della Tenenza di Canicattì.    

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X