Mafia, chieste 39 condanne per presunti boss

AGRIGENTO. I pm della Dda, Emanuele Ravaglioli e Rita Fulantelli, hanno chiesto 39 condanne e una assoluzione nell'ambito del processo con il rito abbreviato che si sta celebrando dinanzi al Gup di Palermo Daniela Cardamone. L'inchiesta è quella denominata "Nuova Cupola" che a luglio dello scorso anno portò in carcere, nell'Agrigentino, una cinquantina di persone.  La pena più alta, venti anni, è stata chiesta per il presunto capo dell'organizzazione Francesco Ribisi; 18 anni sono stati invece chiesti per il capo provincia di Cosa Nostra Leo Sutera. Tutti gli imputati sono accusati, a vario titolo, di estorsioni e associazione mafiosa. Nel processo con il rito ordinario ci sono già stati 10 rinvii a giudizio e la prima udienza si terrà il 23 ottobre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X