Sciacca, la tragedia dello Stazzone: oggi lutto cittadino per Pier Paolo

Il giovane, morto durante una battuta di pesca, aspettava di tornare a lavorare in un albergo a Jesolo

SCIACCA. Aspettava da un giorno all'altro una telefonata da Jesolo. Dovevano chiamarlo dall'albergo dove aveva già lavorato per una nuova assunzione stagionale. Il maltempo in quella zona ha ritardato l'apertura dell'albergo dove, però, Pier Paolo Ruffo, di 24 anni, non tornerà più perché un destino crudele lo ha strappato alla vita. E' morto, venerdì scorso, durante una battuta di pesca di ricci, nelle acque dello Stazzone. Annegamento per asfissia.  Oggi, in occasione dei funerali, a Sciacca sarà lutto cittadino. Lo ha proclamato il sindaco, Fabrizio Di Paola, perché questo "grave lutto che colpisce la famiglia Ruffo è stato vissuto in maniera intensa e partecipata da tutti i saccensi". Anche amministratori e consiglieri comunali tra le migliaia di persone che, venerdì scorso, hanno seguito le operazioni di soccorso allo Stazzone.
SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA L'ARTICOLO COMPLETO.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X