Pulizia delle spiagge, affidati i lavori: si presentano solo le ditte Bono e Sap

L’associazione temporanea d’imprese ha avanzato un’offerta con ribasso dell’1 per cento sull’importo stabilito
Agrigento, Archivio

SCIACCA. Aggiudicazione provvisoria del servizio di pulizia delle spiagge. Solo un'offerta è arrivata al Comune, quella dell'associazione temporanea d'imprese composta dalle ditte Bono di Sciacca e Sap di Agrigento. Hanno presentato un ribasso dell'1 per cento sull'importo a base d'asta di circa 133 mila euro. L'ufficio tecnico ha chiesto un parere all'ufficio legale perché la Sap ha avanzato ricorso al Tar, con richiesta di sospensiva, dopo l'annullamento della precedente gara per la pulizia delle spiagge che la ditta di Agrigento aveva vinto. In quella gara era stato praticato un ribasso di poco inferiore al 30 per cento. Seconda migliore offerta, leggermente inferiore a quella della Sap, in quella gara, era stata presentata dalla ditta Bono di Sciacca, ma poi si è dovuto rifare tutto a seguito del ricorso presentato da un'altra ditta saccense, la Carlino, che era stata esclusa. Il dirigente del settore Patrimonio, Aldo Misuraca, ha deciso di rifare la gara. L'errore è stato commesso dall'ufficio. Nel bando non era stato riportato un passaggio riguardante la legge di riferimento sull'obbligo degli aggiudicatari di aprire un conto corrente per la tracciabilità. Un refuso, ma che ha bloccato tutto. La ditta Sap, che aveva proceduto ai primi interventi, con la rimozione dei rifiuti ingombranti, sarà risarcita delle spese già effettuate aveva annunciato Misuraca. Intanto, però, ha presentato ricorso al Tar, assistita dall’avvocato Giuseppe Scozzari, contestando l’annullamento della gara. Dal Comune fanno sapere che il servizio potrà avere inizio la prossima settimana. Nei giorni scorsi la vicenda riguardante la pulizia delle spiagge era stata al centro anche di uno scontro tra l'opposizione del Pd e l'amministrazione comunale. I consiglieri della minoranza hanno accusato l'amministrazione di avere lasciato zone come la Foggia nel più totale degrado. L'amministrazione ha replicato di avere anzi accelerato l'iter prevedendo i primi interventi di pulizia delle spiagge già nel mese di aprile. L'annullamento della prima gara ha bloccato tutto. Intanto, si sta procedendo anche ad espletare il cottimo per i lavori di risagomatura di strade nelle località balneari San Giorgio e San Marco-Maragani. Si tratta di un intervento per una spesa di poco inferiore ai 10 mila euro. Il Comune ha chiesto i preventivi a una decina di ditte.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook