Licata, vigilanza nelle spiagge: il Comune stanzia i fondi

LICATA. Anche quest’anno le spiagge saranno sorvegliate dai volontari che si occuperanno di soccorrere i bagnanti in caso di incidenti in mare. Il dipartimento Urbanistica e Gestione del Territorio, diretto da Vincenzo Ortega, ha infatti dato l’ok alla selezione di un’associazione di volontariato che assicuri il servizio. Come al solito, salvo imprevisti dell’ultimora, la vigilanza sulle spiagge libere sarà assicurata da giugno ad agosto. Nei siti in cui non ci sono i lidi (nei quali invece l’attività di sorveglianza spetta ai titolari degli stabilimenti balneari) saranno allestite le torrette di avvistamento sulle quali, per ogni turno, opereranno due bagnini brevettati. Il costo del servizio, per il Comune, sfiora i 100.000 euro e, di fatto, sarà uguale a quello dello scorso anno. Per la precisione la perizia approvata dal competente funzionario dell’Urbanistica è pari a 95.700 euro, Iva compresa. Nella determina dirigenziale è stato stabilito di “approvare – si legge nell’atto - il bando per la pubblica selezione di una associazione di volontariato per lo svolgimento del servizio di vigilanza e salvataggio sulle spiagge libere”. Via libera anche “allo schema tipo di convenzione da stipulare con l’associazione di volontariato”, ed al “modello dell’istanza di partecipazione”. L’Urbanistica ha deciso di “prenotare l’impegno di spesa di 95.700 euro, Iva inclusa, all’intervento del capitolo 4 del bilancio in formazione, destinato per “Servizio vigilanza e salvataggio per le spiagge libere comunali”, ordinando all’Ufficio di Ragioneria di superare il limite dei dodicesimi, in quanto trattasi di spesa urgente ed indifferibile”. AAU

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook