Reperti archeologici, indaga la polizia Via agli scavi sul monte Sant’Angelo

LICATA. Via libera della magistratura agli scavi archeologici nel sito in cui, un paio di mesi fa, gli agenti del commissariato di polizia guidati dal vice questore Giancarlo Consoli scoprirono un ipogeo paleocristiano risalente al secondo secolo dopo Cristo. I poliziotti in quell’occasione avevano sfondato la parete della cisterna di un’abitazione di monte Sant’Angelo trovando ben tre cunicoli, il più lungo dei quali di circa 15 metri, che andavano in direzione opposta. Tutti, però, sembrava portassero proprio sotto la collina ed è in questo sito che, da ieri, hanno avuto inizio gli scavi nel tentativo di scoprire altri reperti. In uno dei cunicoli la polizia, in occasione del blitz di circa due mesi fa, aveva rinvenuto un unguentario della stessa epoca dell’ipogeo. Il reperto era stato sequestrato ed affidato alla soprintendenza ai beni archeologici di Agrigento. Ma l’intera area in cui sorgeva l’ipogeo era stata sequestrata. Nei confronti dei proprietari della cisterna, attigua ad un’abitazione, era inoltre scattata la denuncia a piede libero. Ora il pm che coordina le indagini della polizia ha autorizzato gli scavi nel sito e da ieri mattina studenti ed archeologi dell’Università di Messina, insieme ad una ditta specializzata nel settore appositamente incaricata, hanno iniziato a scavare in prossimità dell’ipogeo. Ma le ricerche saranno eseguite anche in un altro sito. Alcune settimane dopo la scoperta dell’ipogeo paleocristiano, la polizia individuò, a valle di quel sito, la parte superiore di un’abitazione, anche questa datata secondo secolo dopo Cristo. Nel sito venne rinvenuta una moneta in bronzo della stessa epoca. Anche questa area, ampia ben 4.000 metri quadrati, era stata sequestrata. Ed anche per questo sito la magistratura ha autorizzato la ripresa degli scavi. Intanto le indagini della polizia sul sito non si fermano. Sviluppi sono attesi già per i prossimi giorni.    

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook