San Leone, degrado e incuria nel giorno di Pasqua

Erba alta lungo i marciapiedi e cumuli di sabbia in viale delle Dune, cartacce ed immondizia un po' ovunque
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. «Bocciata», il primo, vero, banco di prova, San Leone, domenica pomeriggio - giorno di Pasqua - non l'ha superato. Erba alta lungo i marciapiedi di viale Falcone-Borsellino, con le aiuole praticamente inesistenti "divorate" dal rigoglioso, spontaneo, verde. Marciapiedi off-limts lungo il viale Delle Dune, nella prima parte per l'erba altissima e nell'ultima - zona via Mar Caspio - per i cumuli di sabbia che ancora invadono una porzione di carreggiata. Cartacce ed immondizia sparsa un po' ovunque. Colpa di quei tanti cestini per la raccolta delle "piccoli" rifiuti sradicati, ma anche dell'inesistente senso civico delle centinaia di adolescenti che affollavano la frazione, lasciando cadere dalle mani, quasi come se nulla fosse, bicchieri di carta, confezioni di gelati e tovaglioli. Neanche l'ombra delle tanto chiacchierate, ad ogni estate, piste ciclabili con la conseguenza di tante - anzi tantissime - biciclette costrette a fare lo slalom in mezzo alle autovetture incolonnate, schivandole appena in tempo. Traffico praticamente paralizzato lungo tutto il viale Falcone-Borsellino ed in una buona parte del viale Delle Dune, nonostante la presenza di due pattuglie (quattro vigili ndr.) della polizia locale. A restringere la carreggiata alcune transenne, per interminabili lavori in corso, da parte della Girgenti Acque. Infernale l'area dove tradizionalmente sono sistemate le giostre per bambini. A rendere difficile le passeggiate dei pedoni, le numerose bancarelle - piazzate senza alcun senso logico - di extracomunitari ed ambulanti in genere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X