Due immigrati morti su una motovedetta

Insieme ad altre 88 persone avevano tentato di raggiungere Lampedusa su un gommone, deceduti per grave ipotermia su un mezzo della Guardia costiera italiana che era intervenuta per i soccorsi
Agrigento, Cronaca

LAMPEDUSA. Due immigrati, che insieme ad altre 88 persone avevano tentato di raggiungere Lampedusa su un gommone, sono morti questa mattina per grave ipotermia a bordo di una motovedetta della Guardia costiera italiana che era intervenuta per i soccorsi.
Il gommone, salpato dalle coste africane verso Lampedusa, era stato avvistato nel primo pomeriggio di ieri in precarie condizioni di navigazione da una nave della Marina militare italiana, il cui equipaggio aveva prestato i primi soccorsi in attesa dell'arrivo di una motovedetta della Guardia costiera. I 90 immigrati sono stati quindi trasferiti su quest'ultima. Alcuni di loro erano in condizioni di salute precaria a causa della lunga e difficile navigazione. Due di loro, entrambi uomini, nonostante l'assistenza prestatagli dai militari della motovedetta, sono morti per un grave stato di ipotermia - dovuto alle molte ore trascorse sul gommone in condizioni di precarietà - durante la navigazione verso Lampedusa, dove l'unità è giunta in mattinata. Della vicenda è stata informata l'autorità giudiziaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X