Gioco d'azzardo a Licata, 9 indagati e 90 sequestri

Scoperta dalla Guardia di finanza di Agrigento un'associazione per delinquere che distribuiva ai gestori di esercizi pubblici apparecchi tipo "totem". Operazioni anche a Palermo, Trapani e Caltanissetta
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Scoperta dalla Guardia di finanza di Agrigento un'associazione per delinquere che distribuiva ai gestori di esercizi pubblici apparecchi tipo "totem", che collegandosi a siti internet privi di concessione, consentivano il gioco d'azzardo e le scommesse clandestine. Nove gli indagati a Licata e 90 i sequestri nei confronti di esercizi commerciali dell'Agrigentino, ma anche nelle province di Palermo, Trapani e Caltanissetta.

Le indagini, dirette dal Pm Antonella Pandolfi e coordinatedal procuratore aggiunto Ignazio Fonzo della Procura di  Agrigento, sono state svolte dai militari a partire dai primi mesi del 2010. Sette le persone alle quali sono state notificati altrettanti obblighi di dimora e 2 gli obblighi di firma. Le misure cautelari sono state firmate dai gip Alessandra Vella e Alberto Davico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook