Sull’Akragas soffia vento d’ottimismo, Alessi: «Potrebbe bastare una vittoria»

«È inutile negarlo, se sabato conquistiamo i tre punti mettiamo una seria ipoteca sulla vittoria del campionato». Il presidente dell'Akragas, Silvio Alessi, si lascia andare a dichiarazioni di grande positività
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. «È inutile negarlo, se sabato conquistiamo i tre punti mettiamo una seria ipoteca sulla vittoria del campionato». Il presidente dell'Akragas, Silvio Alessi, si lascia andare a dichiarazioni di grande ottimismo dopo avere assistito da spettatore alla partita fra San Giovanni Gemini e Campofranco. Insieme a lui, in tribuna, il vice presidente Angelo Vella, il direttore sportivo Salvatore Catania e l'allenatore Pino Rigoli che si è messo in macchina dopo avere diretto la seduta di allenamento mattutina. «È stata una bellissima partita, - aggiunge Alessi - e lo zero a zero rappresenta il giusto epilogo di quello che si è visto in campo. Quello che più conta, in ogni caso, è che il risultato sia favorevole all'Akragas che ha la possibilità battendo la Sancataldese di allungare a dieci le lunghezze di distacco dal San Giovanni Gemini. A sei giornate dalla conclusione significherebbe avvicinarci in maniera significativa al traguardo. Adesso, però, - dice ancora il presidente - non dobbiamo diminuire la tensione agonistica. La vittoria esterna con il Campofranco ci ha dato grande fiducia ma per battere la Sancataldese dovremo fare un'altra prestazione perfetta contro una formazione che metterà in campo anima e corpo per portare a casa punti salvezza». La partita, su richiesta della stessa Akragas, è stata rinviata a sabato. La lega ha acconsentito perché lo stadio Esseneto ieri non sarebbe stato disponibile a causa di una disinfestazione. Le condizioni del terreno di gioco, intanto, restano molto precarie perché il Comune di Agrigento non è ancora riuscito a fare partire i lavori di manutenzione. «Di giorno in giorno - spiega Alessi - è il tecnico Pino Rigoli che decide dove fare allenare la squadra. Se l'Esseneto non è in condizioni abbiamo come alternativa lo stadio di Palma. Molto dipende dal maltempo. È una condizione di disagio che purtroppo non riusciamo a risolvere del tutto». Per la partita di sabato l'allenatore catanese dovrà ancora fare a meno di alcuni uomini della cosiddetta formazione titolare. Russo e Alletto sono stati squalificati. In porta dovrebbe fare il suo esordio il giovane portiere Bonanno arrivato nel mercato autunnale per sostituire il partente Fazzino. Fuori anche Rosa che non ha ancora smaltito l'infortunio muscolare che lo tiene lontano dal campo da qualche settimana. Morgana, il cui infortunio di natura muscolare si sta trascinando oltre il previsto, dovrebbe essere recuperabile. «Credo - spiega il presidente Silvio Alessi - che sarà a disposizione dell'allenatore».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook