Porto Empedocle, incendio nel traghetto da Lampedusa

Le fiamme sono divampate in un motore del "Palladio". Il rogo è stato poi domato, l'imbarcazione è arrivata a destinazione nel corso della notte
Agrigento, Archivio

PORTO EMPEDOCLE. Un incendio a un motore è scoppiato a bordo del traghetto «Palladio» in servizio da Lampedusa a Porto Empedocle, quando la nave era a 5 miglia dal porto d'approdo. Le fiamme sono state domate e il traghetto è stato «scortato» a destinazione.

ALLE 2 L’ARRIVO A PORTO EMPEDOCLE. È approdato alle 2 di notte a Porto Empedocle il traghetto Palladio, partito da Lampedusa, che ieri sera era rimasto bloccato alla deriva a cinque miglia dalla costa di Agrigento dopo l'incendio di uno dei motori. La motonave, con 31 uomini di equipaggio e 38 passeggeri a bordo, è stata trainata in porto da un rimorchiatore, dopo lo spegnimento del rogo.    Alle operazioni di soccorso, coordinate dalla centrale operativa della Capitaneria di Porto di Palermo, hanno partecipato due motovedette, un rimorchiatore ed un elicottero della Guardia Costiera. Nella zona sono stati dirottati anche un motopesca e due navi. «L'incendio a bordo della Palladio - ha commentato il sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini - è la conferma delle nostre denunce: la motonave in servizio tra le Pelagie e Porto Empedocle è vecchia e insicura». Nei giorni scorsi gli abitanti di Lampedusa e Linosa avevano inscenato una serie di proteste per sollecitare la sostituzione del traghetto della Siremar.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X