Affittacamere, hotel e Resort Turismo, un premio a 17 aziende

L’iniziativa al suo secondo anniversario è organizzata dall’assessorato provinciale. Presente il presidente D’Orsi

AGRIGENTO. Premi e riconoscimenti alle aziende che si sono contraddistinte per la qualità degli investimenti ed il miglioramento dell'offerta turistica nonostante il periodo di grave crisi economica. Venerdì pomeriggio, nella sala conferenze dell'hotel Dioscuri bay Palace di San Leone, si è tenuta la cerimonia di consegna dell'edizione 2013 del premio qualità delle strutture turistiche della provincia di Agrigento. L'iniziativa, giunta al suo secondo anniversario, è stata organizzata dall'Assessorato provinciale al turismo su disposizione del presidente della Provincia Eugenio D'Orsi.
Hanno partecipato all'organizzazione anche la Federalberghi di Agrigento e il settore alberghiero della Confindustria di Agrigento.
Il premio è stato assegnato a diciassette strutture tra hotels, affittacamere, Agriturismo e turismo rurale che si sono distinte nello scorso anno per la qualità degli investimenti ed il miglioramento dell'offerta turistica in un periodo di grave crisi economica. Ecco l'elenco delle aziende premiate: Hotel Exclusive, Hotel Tre Torri, Hotel Costazzurra, Hotel Dioscuri Bay Palace e Affittacamere Casa Ravanusella di Agrigento, Hotel Melkart e Hotel Aliai di Sciacca, Affittacamere San Girolamo e Casa Vacanze Il Cortiletto di Licata, Hotel Halykos, Turismo Rurale "Casale Margherita" e Agriturismo Casalicchio di Cammarata, Hotel "Il Vigneto Resort" di Menfi, Hotel O'Scia di Lampedusa, Hotel Carlo V di Porto Empedocle, Turismo Rurale Vitanza e Agriturismo Conscio di Naro. Un premio speciale è stato assegnato all'Associazione "Val di Kam" di Sant'Angelo Muxaro e alla società "Marina di Cala del Sole" che gestisce le attività del porto turistico di Licata.
Soddisfatto dell'iniziative, l'albergatore dell'hotel Costazzurra, Fabrizio La Gaipa: «È un riconoscimento che sicuramente inorgoglisce tutta la categoria degli imprenditori che ogni anno si spendono per il territorio e dimostrano ancora una volta di puntare sulle risorse che esso dispone». Calo delle prenotazioni? «Indubbiamente vi è stato - ha aggiunto Giuseppe De Francisci, direttore d'hotel "O'Scià" di Lampedusa - ma credo che il metro di paragone va fatto con l'anno 2010, periodo in cui abbiamo registrato un numero alto di turisti. Nel 2012 ci siamo ripresi, ma puntiamo a far bene quest'estate e tutti i presupposti per riuscirci ci sono. Incrociamo le dita». Bilancio positivo anche per Alessandro Bufano, titolare dell'Hotel Villa Romana: «L'andamento è stato molto proficuo. Posso dire senza alcuna difficoltà che, nonostante il periodo non sia propriamente roseo, si è riscontrato un risultato più che incoraggiante». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook