Sogeir, agli operai solo la tredicesima: «Stipendio subito o sarà sciopero»

Oggi incontro fra la Cgil e il commissario della società a capo dell’Ato, mentre il Comune: «Daremo 200 mila euro»
Agrigento, Archivio

SCIACCA. E’ arrivata la tredicesima, ma non l’ultimo stipendio, quello di dicembre, per i 180 operai Sogeir e la Cgil è pronta allo sciopero. «Domani (ndr, oggi per chi legge) - dice Enzo Iacono, della Funzione pubblica Cgil - incontreremo il commissario liquidatore della società, Enzo Marinello, e se non emergeranno certezze sul pagamento dello stipendio di dicembre entro una settimana proclameremo lo sciopero». La Cgil questa volta sembra decisa anche perchè parla di prospettive nebulose: «I Comuni hanno approvato i piani di rientro - afferma Iacono - ma, nel concreto, se non iniziano a pagare benefici per i lavoratori non se ne vedranno e allora non si potrà fare a meno di andare alla protesta». Iacono oggi guiderà la delegazione che incontrerà il liquidatore della società per avere notizie sui tempi previsti per il pagamento. La Sogeir, dal canto suo, vanta un credito altissimo, oltre dieci milioni di euro, dai 17 Comuni dell’Ato rifiuti e solo dal Comune di Sciacca deve riscuoterne la metà. Il vice sindaco e assessore al Bilancio, Enzo Porrello, a questo proposito, fornisce notizie rassicuranti, almeno per somme che potrebbero sostenere la società nel pagamento degli stipendi. «Il Comune di Sciacca - dice Porrello - anche questa volta interverrà, per quanto possibile, anche nei confronti della Sogeir. Pagheremo una somma di circa 200 mila euro. Complessivamente, impiegheremo un milione di euro, per i nostri fornituri, pagando le spettanze riguardanti gli ultimi tre mesi del 2012. I tempi saranno molto rapidi, e già entro qualche giorno - aggiunge Porrello - le somme che sono già disponibili potranno essere liquidate. Il Comune di Sciacca è stato tra i primi a presentare il piano per i pagamenti alla Regione, ma aspettiamo ancora il via libera da Palerrmo. In ogni caso, per l’immediato, c’è la possibilità di effettuare questo pagamento, nell’ambito del milione di euro destinato ai fornitori, e anche alla Sogeir sarà versata una somma». Per effettuare il pagamento di una mensilità agli operai Sogeir occorrono circa 400 mila euro e infatti, nei mesi scorsi, quando ci sono state altre situazioni di emergenza, oltre a Sciacca altri Comuni sono intervenuti e la società è riuscita a liquidare le spettanze ai lavoratori. Nel pomeriggio di oggi il confronto tra i sindacati e il commissario liquidatore della Sogeir.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook