Via Acrone, traffico in tilt nel weekend

Si apre uno spiraglio per un problema citatdino che sta ormai diventando di ordine pubblico
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Il posteggio selvaggio in via Acrone nelle ore serali, dopo le decine e decine di telefonate di protesta e richieste di intervento alle forze dell’ordine da parte d automobilisti inferociti per l’inciviltà altrui, è diventata oggetto di massima attenzione del Comune, della Questura e del Comando provinciale dei Carabinieri.

Nel primo pomeriggio di ieri, il sindaco Marco Zambuto ha avuto un colloquio telefonico con il questore Giuseppe Bisogno per attenzionare la gravità del problema. Il numero uno della Questura agrigentina ha informato il sindaco dell’alto numero di interventi realizzati in via Acrone durante il periodo festivo quando aumenta nettamente il numero degli avventori della sala Bingo davanti cui, gli incivili lasciano le proprie macchine per giocare d’azzardo bloccando il traffico.
«Con il Questore - spiega Zambuto -ci coordineremo per capire come intervenire in maniera ancora più incisiva contro questo fenomeno di maleducazione e lo stesso farò con il comandante dei carabinieri, certi come siamo che un’azione di interforce possa dare i risultati sperati per riportare a legalità in via Acrone».

Il sindaco ricorda inoltre che il posteggio della Stazione è aperto anche nelle ore serali e notturne e invita i giocatori lasciare le macchine custodide al parcheggio anzichè rischiare multe e carro attrezzi. «Se si hanno i soldi per giocare d’azzardo - conclude - si potrà pure spender eun euro per lasciare la macchina in un luogo che non blocca il traffico e la circolazione degli altri automobilisti».

Il primo cittadino valuterà anche la possibilità di interessare della cosa anche il Corpo di Polizia Municipale visto che si tratta comunque di un servizio extra da realizzare in ore fuori dai turni ordinari. La zona comunque rimane attenzionata dalle forze dell’ordine anche per l’alta concentrazione di extracomunitari spesso pluripregiudicati che utilizzano piazza Marconi come centrale dello spaccio e del riciclaggio di merce rubata. A.M.M.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook