Naro, muore mentre tenta di rubare rame

Un cittadino romeno è deceduto la notte scorsa nelle campagne del centro agrigentino. E’ morto fulminato da una scarica di corrente ad alta tensione
Agrigento, Archivio

NARO. Un cittadino romeno residente da tempo a Canicattì (Ag) è morto nella notte dopo essere stato colpito da una scarica di corrente elettrica ad alta tensione mentre stava cercando di rubare con alcuni complici i cavi in rame di un elettrodotto. L'uomo è stato soccorso e trasportato al pronto soccorso dell'ospedale civile «Barone Lombardo» di Canicattì dagli stessi complici, tra cui almeno uno dei fratelli, dove però è deceduto a causa delle gravi ferite riportate dalla scarica di corrente d'alta tensione, con bruciature in tutto il corpo. Sul posto, nella zona della diga San Giovanni di Naro, sono intervenuti per gli accertamenti di rito i carabinieri che hanno effettuato anche alcune perquisizioni domiciliari in casa dei tre complici denunciati per furto aggravato. Nella zona da tempo si registrano furti di cavi di elettrodotti dell'Enel e delle compagnie telefoniche.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X