Barcone con 300 migranti lancia Sos nel canale di Sicilia

A bordo donne bambini. La richiesta di aiuto tramite un telefono satellitare. All'opera Guardia costiera italiana e Marina maltese
Agrigento, Archivio

PALERMO. Un barcone alla deriva nel Canale di Sicilia con a bordo circa 300 profughi, tra cui donne e bambini, ha lanciato l'Sos con un telefono satellitare. I migranti hanno detto al telefono che stanno imbarcando acqua e che le condizioni meteo stanno peggiorando.    


La richiesta di soccorso è stata raccolta da Don Mosè Zerai, il sacerdote eritreo fondatore dell'agenzia Habeshia che si occupa di rifugiati e richiedenti asilo, che ha segnalato le coordinate dell'imbarcazione alla Guardia Costiera italiana e alla Marina Maltese.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X