Pensionato ucciso domenica, picchiato e poi strangolato

I risultati dell’autopsia sul corpo di Francesco Vasile, 71 anni, ritrovato cadavere e parzialmente bruciato. Secondo i carabinieri dietro il delitto ci sarebbe un tentativo di rapina
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Francesco Vasile, il pensionato di 71 anni di Agrigento, ritrovato cadavere e parzialmente bruciato, domenica notte, è stato picchiato selvaggiamente e poi, strangolato. E' quanto è emerso dall'autopsia eseguita fino a tarda notte ieri, nella camera mortuaria dell'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento dal medico legale Cataldo Raffino dell'università di Catania, incaricato dal sostituto procuratore, titolare del fascicolo di inchiesta, Luca Sciarretta. Per quanto riguarda il movente, le indagini dei carabinieri proseguono ma sembra ormai avvalorarsi l'ipotesi che dietro quel delitto vi sia stato il tentativo di una rapina. L'anziano non era benestante, viveva di pensione sociale - circa 900 euro - e arrotondava con la consegna a domicilio delle bombole del gas. Negli anni però, a quanto pare, aveva messo da parte un gruzzoletto. E' possibile che chi lo ha ammazzato pertanto volesse appropriarsi dei suoi risparmi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook