Abusivismo, dissequestrata la villa di Baglioni a Lampedusa

Provvedimento del tribunale del Riesame su alcuni immobili di contrada Cala Creta. Non sarebbero coinvolti nelle presunte speculazioni e lottizzazioni abusive
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Il tribunale del Riesame, presieduto da Giuseppe Lupo, ha disposto il dissequestro di alcuni immobili di contrada Cala Creta a Lampedusa (Ag), sequestrati perché finiti nella maxi inchiesta, con decine di indagati, su presunte speculazioni e lottizzazioni abusive. Tra gli immobili dissequestrati vi sono anche la villa usata dal cantautore Claudio Baglioni e la struttura turistico ricettiva "Le Calandre".    
Il tribunale ha accolto le tesi difensive degli avvocati Marco Giglio, Roberto Gambino, Titta Madia e Vincenzo Galassi, che hanno sostenuto l'assoluta estraneità dei propri assistiti alla contestata lottizzazione abusiva.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook