Incendio in una casa, salvata una docente

Una sessantenne, viene soccorsa e salvata appena in tempo da due poliziotti della sezione "Volanti". E' accaduto in via Crispi
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Divampa un incendio all'interno di un appartamento, al primo piano di una palazzina di quattro elevazioni, in via Crispi. Una docente della facoltà universitaria Conservazione ai beni culturali, una sessantenne, viene soccorsa e salvata appena in tempo da due poliziotti della sezione "Volanti". E' accaduto ieri sera, ad Agrigento.
In via Crispi - all'altezza del comando della polizia Stradale - è stato all'improvviso l'inferno. Delle alte fiamme che avvolgevano e devastavano alcune stanze dell'appartamento si sono accorti due poliziotti. Due agenti delle "Volanti" che non hanno esitato, una volta individuato l'ingresso, a sfondare la porta e a trascinare letteralmente via l'insegnante che rischiava grosso. Poi, dopo il salvataggio, sono stati chiamati i vigili del fuoco del comando provinciale di Villaseta. I pompieri sono accorsi. In poco tempo, i vigili del fuoco sono riusciti, estintori ed idranti alla mano, ad avere la meglio sull'incendio e, pertanto, a limitare anche i danni. Danni che però, all'interno di quell'appartamento, ci sono stati e sembrerebbe anche di una certa importanza. Le cause della fiammata iniziale non sono chiare. Fino a tarda sera, ieri, i pompieri cercavano di capire cosa potessero averle innescate. Sembrerebbe essere, invece, quasi certo il fatto che il rogo è divampato dalla stanzetta dove l'insegnante universitaria dormiva. Ma quando le fiamme si sono sprigionate la donna era ancora sveglia. Sul posto, fra una folla di curiosi e di gente, residente nei palazzi vicini scesi in strada, è giunta anche un'autoambulanza del 118, ma la donna ha rifiutato di recarsi, seppur in via precauzionale, al pronto soccorso dell'ospedale "San Giovanni di Dio".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X